Home » Shop » Ortaggi » SPINACI BIO

In offerta!
COD: 0611

SPINACI BIO

500 GR

Prezzo:

2,00

Descrizione

Gli Arabi introdussero la coltivazione degli spinaci in Europa tra il 1200 ed il 1300 perché li ritenevano “il principe degli ortaggi”! Nell’era moderna, il testimonial per eccellenza di questo ortaggio è stato ed è ancora il marinaio Braccio di Ferro, che riprendeva forza e vigore dopo il suo consumo.

Proprietà

Particolarmente indicati in gravidanza, grazie alla presenza di folati e vitamina C, gli spinaci rafforzano il sistema immunitario e proteggono gli occhi dalle malattie oculari come cataratta  e degenerazione maculare grazie alla presenza di luteina, zeaxantina e vitamina A. Il loro contenuto di potassio, aiuta la salute del cuore e dell’apparato cardiovascolare, sono infatti particolarmente indicati in caso di ipertensione. Contrariamente al pensare comune, il contenuto di ferro negli spinaci è alto ma non altissimo e la sua assimilazione deve avvenire possibilmente consumando l’ortaggio cotto e con aggiunta di limone o altri alimenti con molta vitamina C.

Come si puliscono

AL momento dell’acquisto, gli spinaci devono essere di un bel verde brillante, turgidi e senza foglie macchiate o gialle, il gambo non deve superare i 10 cm. Prima di pulirli è bene lavarli accuratamente sotto l’acqua corrente, quindi con un coltello affilato, eliminate le radici della piantina o la parte finale della pianta che tiene insieme i ciuffi.

Come si cucinano

Gli spinaci sono veramente molto versatili in cucina, possono essere gustati crudi in insalata (con noci e scaglie di parmigiano) oppure stufati, ripassati con aglio e peperoncino o con del burro e del formaggio magro, cotti al vapore e conditi con olio e limone, come ripieno di torte salate o pasta fresca insieme alla ricotta o altro formaggio morbido, come ingrediente in gustose frittate. L’importante in caso di cottura è utilizzare una minima quantità di acqua bollente: massimo un quarto rispetto al peso dell’ortaggio.

Conservazione

Gli spinaci freschi devono essere conservati in frigorifero a 4°  avvolti in carta assorbente o in uno strofinaccio umido, per pochissimi giorni.

Attenzione

Le persone che soffrono di calcolosi renale ossalica o che assumono anticoagulanti dovrebbero consumare con attenzione questo ortaggio.