Home » Shop » Carne bovina » Ossobuco biologico e biodinamico

COD: 8512

Ossobuco biologico e biodinamico

DI MANZO O VITELLONE

Esaurito

Descrizione

Si tratta di una fetta dello stinco posteriore dell’animale ancora fornito di carne e con la sezione di osso completa di midollo. È l’unico taglio che vendiamo con l’osso. Ogni fetta è spessa 1-2 cm. Ogni confezione ha un peso medio di 600 gr: sono possibili piccole variazioni (circa 30 gr in più o in meno) dovute all’artigianalità della lavorazione e al rispetto dell’integrità del prodotto.

 Razza ed età degli animali

La nostra carne proviene da animali nati ed allevati in azienda di razza marchigiana, limousine oppure meticcia (un incrocio aziendale tra razze maremmane, limousine e marchigiane). L’età di macellazione varia da 20 a 25 mesi circa.

Certificazioni di qualità.

Le nostre carni bovine hanno conseguito la certificazione biologica rilasciata da C.C.P.B. e la certificazione biodinamica rilasciata da Demeter.

Confezionamento e modalità di consegna

L’ossobuco viene consegnato avvolto dalla carta di macelleria e sottovuoto, con una scadenza minima garantita di 5 giorni, grazie ai nostri mezzi refrigerati che garantiscono la catena del freddo. La lavorazione e il confezionamento della carne è effettuata dal nostro laboratorio di Fiducia Gusto Sapore e Piacere SRL di Bomarzo.

 Modalità di cottura

Per una migliore qualità organolettica della carne, si consiglia di estrarla dal sottovuoto almeno ½ ora prima della cottura. All’apertura, la carne può presentare un odore più pungente e un colore leggermente “sbiadito”, dovuti alla mancanza di ossigeno ma lasciandola “respirare” a temperatura ambiente (non più di 25 gradi), il suo colore virerà molto rapidamente al rosso rubino.

L’ossobuco è ottimo in padella o in umico ma può essere utilizzato anche per la preparazione di  bolliti o brodi di carne molto gustosi, vista la presenza del midollo.

Modalità di conservazione

Le confezioni sottovuoto possono essere conservate nella parte bassa del frigorifero tra 0 e 4 gradi (in estate è bene prevedere la conservazione tra 0 e 2 gradi per ovviare all’innalzamento della temperatura dovuto all’apertura della porta). Consigliamo di controllare sempre la data di scadenza indicata in etichetta per valutare l’eventuale congelamento casalingo.