Home » Shop » Carne bovina » LINGUA DI VITELLA BIO DEMETER

COD: 8632

LINGUA DI VITELLA BIO

Prezzo al kg € 14,00

Svuota
Consegna/ritiro a partire dal 05-03-2024

Descrizione

La lingua fa parte del c.d. Quinto Quarto del bovino ha una consistenza molto compatta e un colore rosa scuro. Ha bisogno di un periodo di frollatura adeguato.

Certificazioni di qualità

Le nostre carni bovine hanno conseguito la certificazione biologica rilasciata da C.C.P.B. e la certificazione biodinamica rilasciata da Demeter.

Confezionamento e modalità di consegna

La lingua viene consegnata intera in confezione sottovuoto, con una scadenza minima garantita di 5 giorni, grazie ai nostri mezzi refrigerati che garantiscono la catena del freddo. La lavorazione e il confezionamento della carne è effettuata dal nostro laboratorio di Fiducia Gusto Sapore e Piacere SRL di Bomarzo.

Modalità di cottura

Per una migliore qualità organolettica della lingua, si consiglia di estrarla dal sottovuoto almeno un ½ prima della cottura, lasciandola a temperatura ambiente (max 24 gradi).  Una volta estratta dal sottovuoto, si consiglia di pulirla adeguatamente, strofinandola con del sale e poi tenendola a bagno in acqua fredda dalle 2 alle 12 ore, cambiando l’acqua periodicamente. Una volta trattata in questo modo, è possibile conservarla in frigorifero nella parte più fredda, non oltre i 3 giorni, avvolta in carta da forno.

La lingua si consuma preferibilmente lessata, in umido, affumicata o salmistrata dopo una lenta cottura.

Modalità di conservazione

Le confezioni sottovuoto possono essere conservate nella parte bassa del frigorifero tra 0 e 4 gradi (in estate è bene prevedere la conservazione tra 0 e 2 gradi per ovviare all’innalzamento della temperatura dovuto all’apertura della porta). Consigliamo di controllare sempre la data di scadenza indicata in etichetta per valutare l’eventuale congelamento casalingo.

NB: la cavità orale dell’animale rappresenta un luogo ricco di colonie batteriche, sia fisiologiche che patologiche, è quindi bene tenere bene in considerazione che la lavorazione della lingua deve essere molto attenta per il rischio di contaminazioni crociate verso altre preparazioni già cotte.