Home » Shop » Ortaggi » PUNTARELLE BIO

In offerta!
COD: 0592

PUNTARELLE BIO

1 KG

Esaurito

Descrizione

Le puntarelle, altro non sono che i germogli di una particolare varietà di cicoria catalogna, famosissime a Roma e nel Lazio. La pianta si presenta come un cespo di foglie verde intenso,  all’interno del quale si trovano delle cimette simili per aspetto ad asparagi bianchi.

Proprietà

Il consumo di puntarelle favorisce la digestione, la diuresi e il buon funzionamento dell’apparato digerente e del fegato. Non solo, le puntarelle hanno azione leggermente lassativa e stimolano l’eliminazione della bile nonchè dei grassi nell’intestino; in generale favoriscono l’eliminazione delle tossine accumulate nell’organismo e stimolano la circolazione sanguigna.

Come si puliscono

Pulire una pianta di puntarelle è un lavoro certosino: bisogna eliminare le foglie esterne verdi e poi dividere ogni cimetta interna prima a metà e poi in striscioline fini con un coltellino affilato e non seghettato (anche uno spelucchino). Più le stricioline saranno sottili e più di arricceranno una volta immerse in acqua freddissima (magari con aggiunta di qualche cubetto di ghiaccio) per almeno  un’ora. Il bagno in acqua fredda ha una duplice valenza: permette, infatti, la famosa arricciatura ed elimina l’eccesso di amaro, caratteristico di questa cicoria.

Come si cucinano

A Roma e nel Lazio, si consumano prevalentemente crude in insalata, condite con una vinaigrette di olio, sale e aceto, emulsionata con spicchi di aglio e qualche alice dissalata. Sono molto gustose anche stufate in tegame con olio, aglio, un pò di peperoncino, delle alice dissalate e fatte disciogliere nel soffritto e olive taggiasche.

Conservazione

La pianta di cicoria si conserva in frigorifero tra 0° e 4° fino a una settimana, chiusa in un sacchetto microforato per la verdura. Tuttavia se avete pulito le puntarelle, potete conservarle in frigo in una sacchetto solo per un paio di giorni, dopo di che inizieranno a scurirsi.

 

Ricette