Minestra di Fagioli

Minestra di Fagioli

Questa è una classica minestra di fagioli che si può fare con i bianchi cannellini o con i fagioli scuri tipo borlotti. Avevo in casa 200g di magnifici fagioli cannellini, una bella cipolla, del sedano e una carota, rosmarino, salvia e peperoncino, sale, pepe e olio EVO. Come pasta ho utilizzato 150g di tagliatelle secche che ho spezzato grossolanamente .

Prendete una pentola e versate abbondante acqua fredda. Aggiungete i fagioli cannellini e portate a bollore. Fate cuocere per 15 minuti circa. Scolate i fagioli (questo è un procedimento alternativo a quello di lasciare a mollo i fagioli per almeno 12 ore).

Tritate la cipolla, la carota e il sedano e fateli soffriggere fino a che non diventano dorati e teneri.

Versate l’acqua e poi i fagioli e aggiungete un rametto di rosmarino e un paio di foglie di salvia. Fate bollire il tutto fino a che i fagioli non diventano teneri.

Prendete i fagioli e passateli per un 70% al passaverdure. Se la consistenza della zuppa è abbastanza lenta potete aggiungere direttamente la pasta e farla cuocere insieme, altrimenti prendete dell’acqua, la fate bollire, aggiungete del sale e fate cuocere la pasta. Scolatela un pò al dente, versatela nella zuppa e mescolatela con cura per un paio di minuti sul fuoco per finire la cottura.

Servite la minestra direttamente nel piatto con un goccio di olio crudo. Parmigiano a parte per chi non può farne a meno.

Curiosità: i fagioli comprendono 150 specie. La più coltivata è il Phaseolus vulgaris originario dell’America centrale e introdotto in Europa nel 1500. I fagioli erano però conosciuti anche in epoca romana. Erano i così detti” fagioli dall’occhio”(Vigna sinensis o Dolichus unguilatus) provenienti dalle regioni tropicali dell’Asia e dell’Africa. Furono introdotti in Italia dalla Grecia.

Buon Appetito!

Anna

 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *