Barbabietola o Rapa: Il Magnifico Tubero Rosso

Barbabietola o Rapa:  Il Magnifico Tubero Rosso

La barbabietola rossa, o rapa rossa,(Betavulgaris L.1753)  appartenente alla famiglia Chenopodiaceae) è un tubero che dovrebbe occupare un posto di primo piano sulle nostre tavole. Ne esistono diverse qualità:da orto, da foraggio, destinate all’alimentazione del bestiame, e quelle da zucchero. Le parti commestibili della barbabietola sono le foglie (bieta o bietola) e le radici.
Invece questo ortaggio, dal caratteristico colore intenso e dall’aspetto non proprio invitante, viene spesso dimenticato: errore!

Vitamine della Rapa Rossa

La barbabietola rossa, è un vero e proprio concentrato di sostanze benefiche. Il tubero è ricco di fibre solubili e insolubili, utili all’intestino e a tenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue e il colesterolo. La rapa rossa è indicata in tutti i casi in cui ci sia esigenza di remineralizzare l’organismo. Contiene  sali minerali come ferro, sodio, potassio, calcio, magnesio e iodio. È un alimento ben fornito di vitamine del gruppo B, come B1, B2, B3 e B6, utili a rafforzare il sistema immunitario, il sistema digestivo e ad attivare il metabolismo cellulare; contiene  folati, essenziali durante la gravidanza e non solo… dato che concorrono alla produzione dei globuli bianchi e rossi, del materiale genetico e altro. La  Vitamina C si trova nel tubero e la A nelle foglie.

È ricca di antocianosidi, ovvero antiossidanti. Ogni rapa è composta dall’91{db4952b922c89c84a11c12771c340231974b29b1a546ab41269169aff40af8ea} di acqua! Ottima soluzione quindi per contrastare la ritenzione idrica. C’è da considerare poi che le barbabietole rosse contengono poche calorie e sono quindi particolarmente indicate per chi sta seguendo una dieta. L’apporto calorico è di sole 20 Kcal per 100 grammi e, grazie alla presenza di fibre, tendono a riempire e saziare.
agricola-bocce-agricoltura-bio-roma-ricetta-crema-di-barbabietole-rosse-dellortoSe soffrite di anemia o vi sentite sempre stanchi un ottimo rimedio è bere il succo di barbabietola rossa a digiuno. Potete utilizzare 2 rape (crude e sbucciate) oppure rendere un po’ più gustoso il vostro succo unendo anche mela e limone.

A chi è consigliato il consumo di barbabietola?                                                                                         

Il consumo di barbabietola rossa è consigliato un po’ a tutti, in particolare a chi si sente stanco, è influenzato, soffre di stitichezza o emorroidi, vuole migliorare le sue funzioni epatiche o combattere infezioni alle vie urinarie.  È sconsigliato invece a chi soffre di gastrite, dato che aumenta la produzione di succhi gastrici, a chi ha problemi di calcoli ai reni, dato che le rape sono ricche di ossalati e ai diabetici perché, soprattutto cotta, la barbabietola contiene zuccheri.

Il succo di barbabietola negli ultimi anni è stato a lungo studiato per le sue proprietà stimolanti, specialmente in ambito sportivo. Grazie al suo alto contenuto di nitrati sarebbe in grado di potenziare il rendimento muscolare in maniera del tutto naturale. Secondo una ricerca dell’Università di Exeter (Inghilterra), il succo di barbabietola sarebbe in grado di migliorare il rendimento degli atleti.

Ricette

Ci sono tantissime ricette con le rape rosse. Sono ottime cotte al forno o crude nell’insalata. Squisiti i “casunziei”, dei ravioli tipici della valle attraversata dal fiume Boite, che va da Cortina d’Ampezzo a Pieve di Cadore nel Bellunese, a confine con il Trentino-Alto Adige. Buono e bello da vedere  è il risotto con le rape rosse .  Uno dei piatti più famosi della cucina popolare russa è il bortsh o borsch preparata con questi tuberi rossi e l’aggiunta di panna acida. Noi vi proponiamo la nostra: Crema di Barbabietole Rosse.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *